VALIGIA MINIMALISTA: 10 CONSIGLI PER PREPARARLA

da

Stai pensando di partire? Si tratta di un viaggio lungo, breve, oppure un week-end di lavoro?
Sai cosa? Non è poi così importante. Qualunque sia la tua destinazione, sappi che una valigia minimalista è sempre l’ideale e qui troverai 10 consigli utili per prepararla al meglio.

Se sei una persona che segue già una filosofia di vita minimalista avrai sicuramente meno difficoltà. Ma, in caso contrario non preoccuparti. Essere un super consumista certamente non ti impedirà di dare vita alla tua personale valigia minimal.

TUTTI POSSONO RIUSCIRCI

In ogni caso, sei sempre in tempo per decidere di rendere più leggera anche la tua vita oltre che la tua valigia. Clicca QUI se ti interessa approfondire sulla filosofia minimalista.

Tornando a noi, se hai deciso di fermarti a leggere un articolo di questo genere, immagino che tu sia una persona stanca di portarsi dietro un’infinità di oggetti inutili. Di partire per un viaggio e ritrovarsi con la maggior parte della roba inutilizzata.

Vestiti e cianfrusaglie varie che ci si rende conto di non aver utilizzato solo quando ormai bisogna tornare indietro. Tutte cose che occupano spazio, ingombrano, pesano. E la scocciatura più grande è soprattutto quella di ripetere sempre lo stesso errore, quello di portare nuovamente dietro tutto il superfluo ogni volta che si decide di partire.

Un vero e proprio circolo vizioso da cui sembra quasi impossibile venire fuori.

LA TUA VALIGIA MINIMALISTA

Per prima cosa, ci tengo a dirti che non esiste la vaglia perfetta. Tutti abbiamo esigenze differenti e quindi ciò che si ritiene essenziale è diverso per ognuno di noi.

Questo è un vantaggio perché vuol dire che non c’è una scaletta da seguire alla lettera. Possiamo essere totalmente liberi di decidere quali sono le cose più importanti per noi.
Inoltre, imparare ad organizzare tutto il necessario per un viaggio all’interno di un piccolo spazio ti permette di:

– viaggiare leggeri;

– stressarsi di meno;

– risparmiare sull’imbarco di una valigia più grande o un secondo bagaglio;

– avere sempre tutto a portata di mano;

– avere un po’ di spazio per acquistare qualcosa durante il viaggio.

VALIGIA MINIMALISTA: 10 CONSIGLI PER PREPARARLA

Per tanto tempo, anch’io sono una stata una di quelle che metteva in valigia letteralmente OGNI COSA! Con la scusa del “non si sa mai” finivo per mettere in valigia davvero di tutto. E nonostante questo, arrivato il momento di partire, avevo sempre una maledetta ansia che mi accompagnava durante l’intero viaggio.

Ansia dovuta alla paura costante di aver dimenticato qualcosa di importante. Partire per un qualunque viaggio era diventato per me uno stress, dover preparare il bagaglio da portarmi in particolare.

Tutto questo è andato avanti fino a quando non mi sono avvicinata al

Minimalismo

Questa filosofia di vita mi ha spalancato gli occhi e aperto le porte verso un modo di vedere, il mondo e tutto ciò che mi circonda, completamente nuovo. Il minimalismo. Uno stile di vita, una corrente di pensiero, un qualcosa che riesce a darti un’energia pazzesca e che sono riuscita ad abbracciare e adattare in moltissimi aspetti della mia vita. 

Proprio per questo ho scelto di utilizzare il minimalismo anche come tecnica per preparare il mio personale bagaglio. In questo modo sono riuscita a capire cosa è davvero essenziale per me, nella quotidianità, a livello personale, sociale, emotivo e anche per quanto riguarda le cose più materiali.

Ho imparato a distinguere gli oggetti utili ed essenziali da quelli di cui si può fare tranquillamente a meno. Ed è proprio di questi ultimi che è importante liberarsi affinché tutti possano dare vita ad una personale valigia minimalista.

Un piccolo e comodo bagaglio da poter portare ovunque, con semplicità, in ogni momento. Un contenitore che racchiude tutto l’essenziale per la nostra sopravvivenza. Poche cose ma utili.

1) PONITI DELLE DOMANDE

Prima di fare qualunque cosa poniti delle domande:

– Qual è la durata del viaggio?

– Quale sarà il clima?

– Che tipo di attività farò una volta li?

– Di cosa non posso assolutamente fare a meno?

– Quali sono state le cose che non ho utilizzato negli scorsi viaggi?

Una volta che avrai risposto a queste domande e a tutte le altre che ti saranno venute in mente potrai iniziare a preparare la tua valigia minimalista.

2) FAI UNA LISTA

La fase successiva è quella di preparare una lista in cui inserire tutte le cose che porterai o che vorresti portare con te. Inizialmente puoi scrivere tutto quello che ti viene in mente. In questo modo avrai anche la sicurezza di non dimenticare nulla. In seguito puoi accorciare il promemoria eliminando il superfluo.

3) SCEGLI IL TUO BAGAGLIO

Questa scelta dipende molto dal tipo di persona che senti di essere e dalla tua destinazione.

Se si tratta di un viaggio confortevole e rilassante, una valigia medio/piccola andrà benissimo. Che sia rigida, in tessuto o si tratti di un borsone, andrà sempre bene. L’importante è che sia il più possibile conforme e idoneo a te e alla situazione che dovrai affrontare.

Se non vuoi stancarti e preferisci avere tutto il contenuto del tuo bagaglio sempre in ordine, il trolley allora è la scelta migliore. Quello rigido è sicuramente esteticamente più carino però molto meno maneggevole e pratico. Io ti consiglio quello realizzato in tessuto che solitamente ha anche qualche tasca in più esternamente ed internamente. Si tratta di un materiale morbido e quindi può anche essere riempito un po’ di più.

Se sei una persona che ama davvero viaggiare, esplorare e avventurarsi in luoghi sconosciuti allora non puoi che scegliere uno zaino da viaggio. Avrai un peso sulle spalle per molto tempo ma basterà solo farci l’abitudine. Il vantaggio sarà quello di potersi portare sempre dietro tutto il necessario e avere ogni cosa a portata di mano.

Stai cercando il tuo bagaglio perfetto?
Dai un’occhiata a questi, magari uno di loro potrebbe essere proprio quello giusto per te!
 

4) GUARDA, RIFLETTI, SEPARA

Adotta questa tecnica con qualche giorno di anticipo rispetto alla data della partenza. Ti aiuterà a decidere con concretezza ciò che dovrai portare con te. Quello che davvero sarà necessario durante il tuo viaggio.

Predisponi tutto ciò che hai intenzione di mettere in valigia su un ripiano. Guarda attentamente ogni cosa e concediti tutto il tempo necessario per riflettere su ciò che davvero credi sia essenziale.
Dopodiché separa gli oggetti utili da quelli che credi siano superflui.

5) RIEMPI IL TUO BAGAGLIO

Trascorso qualche giorno avrai la mente più lucida. Ti saranno venute in mente altre cose importanti che magari avevi tralasciato e questo è il momento giusto per iniziare a riempire il tuo bagaglio.
Inizia dalle cose più importanti che senza ombra di dubbio userai.

Vestiti, prodotti per la cura del corpo, scarpe ecc..
Per tutto il resto, valuta le priorità. Chiediti per ogni singolo oggetti che prenderai tra le mani se davvero lo userai e ne avrai bisogno. Queste domande ti aiuteranno a prendere subito la tua decisione. 

6) PORTA CON TE GLI ABITI GIUSTI

Inserisci nel tuo bagaglio pochi abiti. Tre o quattro cambi al massimo saranno più che sufficienti. Scegli i tuoi vestiti preferiti, i più comodi. Quelli più adatti al tipo di esperienza che dovrai fare e facilmente abbinabili tra loro.

Nell’eventualità in cui dovessi trovarti ad affrontare giornate sia calde che fredde, basteranno un paio di cambi per entrambe le temperature. Due o al massimo tre abbinamenti diversi per gli abiti leggeri e lo stesso per quelli più pesanti.

7) SAPONETTA SALVAVITA

Una cosa che non deve assolutamente mancare nel tuo bagaglio è: il sapone di Marsiglia.
Non dimenticare di portare sempre con te un panettone di questo fantastico prodotto.

Può essere utilizzato per fare il bucato e anche per la cura dell’igiene personale. Si tratta di un sapone 100% naturale, a base di oli vegetali e oli essenziali. In assoluto un vero e proprio salvavita.

8) LE SCARPE CHE SERVONO

Due paia di scarpe saranno più che sufficienti. Scegli le più comode, soprattutto se dovrai camminare molto. Quelle che hai ai piedi e con cui partirai e un paio in più.

Così da poter far riposare il piede calzando di tanto in tanto qualcosa di diverso. Inoltre, è sempre opportuno avere delle scarpe di riserva in valigia. Se dovrai affrontare lunghi percorsi, potrebbero rompersi. 

9) CONDIVISIONE

Alcuni dei prodotti più indispensabili come quelli per l’igiene personale, il dentifricio, il sapone e volendo anche il cibo, puoi decidere di condividerli con il tuo compagnƏ di viaggio. Se avrai compagnia, basterà dividersi tutto in maniera da portare una sola cosa da poter utilizzare insieme. Questo ti farà risparmiare spazio in valigia e denaro.

10) VIAGGIA LEGGERO

Quando bisogna partire per un viaggio, che sia lungo o breve, per alcuni la parte più stressante è proprio il momento della preparazione del bagaglio. Molti si fanno prendere dal panico.

Si mettono subito alla ricerca della valigia più grande possibile per paura di non riuscire a far entrare tutto l’occorrente. La fase della preparazione prevale su ogni altra cosa a tal punto da diventare un vero e proprio incubo. Questo è uno dei motivi per i quali ad alcuni non piace viaggiare.

Riuscire a creare la propria valigia minimalista è una vera conquista in tutti i sensi. Si può avere la comodità di utilizzare un semplice e piccolo bagaglio nel quale farci stare poche cose davvero utili. Quelle essenziali.

Uno spazio ristretto, leggero, pratico con il quale poter affrontare qualunque tipo di avventura.

Io ci ho messo del tempo per riuscire a creare la mia personale valigia minimal. Ho provato ad eliminare oggetti svariate volte, a diminuire gli abiti, a sostituire cose. Fino a quando sono riuscita ad ascoltare le mie vere necessità e ho capito ciò di cui realmente ho bisogno per stare bene.

Oggi ho finalmente chiaro e nitido nella mente il mio bagaglio minimal. 

Occorre un po’ di sacrificio, bisogna imparare a lasciare andare qualcosa. Ma, ti accorgerai che per essere felici basta davvero poco. Potrai finalmente goderti il viaggio perché:

quello che conta sono le sensazioni, le esperienze

LE COSE, SONO SOLO COSE.

Mi auguro con tutto il cuore che questo articola ti sia stato utile per dare vita alla tua personale valigia minimalista. Spero di essere riuscita ad ispirarti a viaggiare più leggero. 

BUON VIAGGIO!

Un grande abbraccio, Alessandra.

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest